Di seguito trovate la bozza di statuto scaricabile in pdf ed alcune informazioni utili sulla figura del Presidente e del Direttivo.

Scarica lo statuto

art 11….
l’assemblea è convocata di norma dal Presidente mediante convocazione scritta spedita ai soci o mediante avviso affisso nella sede dell’Associazione almeno quindici giorni prima della data fissata per l’Assemblea. ALMENO UNA VOLTA ALL’ANNO L’ASSEMBLEA DEVE ESSERE CONVOCATA AI FINI DELL’ESAME E DELL’APPROVAZIONE DEL BILANCIO D’ESERCIZIO.
Tra i vari potere dell’Assemblea dei Soci (oltre approvare il bilancio e altre varie questioni di carattere staordinario) è l’ASSEMBLEA DI TUTTI I SOCI A NOMINARE IL CONSIGLIO DIRETTIVO in prima seduta con la presenza di almeno il 51 per cento degli iscritti al voto e in seconda seduta con qualunque sia il numero dei partecipanti.
Le votazioni per la carica del Direttivo potranno essere, a decisione del Presidente dell’Assemblea, palesi o a scrutinio segreto.
IL CONSIGLIO DIRETTIVO ELETTO DURA IN CARICA 3 ANNI alla fine dei quali DEVE ESSERE RIELETTO.
Sarà poi il CONSIGLIO DIRETTIVO, REGOLARMENTE ELETTO (CON VERBALE REDATTO DAL SEGRETARIO DELL’ASSEMBLEA) che eleggerà all’interno dei suoi componenti il Presidente, Vice e altre cariche.
QUINDI PER FARE CHIAREZZA SONO NECESSARI QUESTI DUE PASSAGGI
1 – ASSEMBLEA DEI SOCI CHE NOMINA IL CONSIGLIO DIRETTIVO
2 – NOMINA DEL PRESIDENTE DA PARTE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO NOMINATO DALL’ASSEMBLEA DEI SOCI.